Cerca

Comunicati stampa

Notizie dall'azienda

06 Maggio 2016
notiziario snaidero terremoto

1976 - 2016. ANCHE SNAIDERO RICORDA

Il Friuli ricorda il terribile terremoto che esattamente 40 anni fa lo colpì: anche la nostra azienda visse il dramma e la distruzione di quei giorni.

"Giovedì 6 Maggio, ore 21 circa. Un intenso movimento della terra allarma chi già si appresta a coricarsi, chi ancora cena, chi sta recandosi dagli amici. E’ un movimento brusco, breve, non da tutti compreso. Passano 52 secondi , il tempo di chiedere al coniuge, all’amico, al vicino che cosa è stato. Poi all’improvviso tutto si sconvolge, si spengono le luci tra lampi azzurrognoli, risuona un boato simile al rotolare di centinaia di tronchi su un pendio scosceso, la terra trema, sussulta. Improvvisamente tutto si placa, e inizia l’odissea del Friuli". 

E’ un estratto del Notiziario Snaidero di quei terribili giorni: il terremoto devasta il Friuli, con 989 morti, 100.000 sfollati 75.000 case danneggiate. Crolla anche la metà dello stabilimento Snaidero. Rino Snaidero è in Canada, per studiare la possibilità di aprire alla sua azienda il mercato nordamericano. Rientra subito con il primo volo e da Milano, con un elicottero raggiunge la sua provincia devastata dal terremoto. Dall’alto lo spettacolo è ancora più terrificante. Il timoniere prende in mano la barra, per nulla intimorito dalla tempesta. Convoca Angelo Mangiarotti, l’architetto che stava seguendo i lavori della pionieristica sede aziendale. La produzione riprende il suo ritmo presso altri stabilimenti industriali appena dieci giorni dopo. I mercati, faticosamente sudati, non rischiano di essere delusi. E l’urgenza di costruire incontra l’unica realtà che è propria dell’architettura: il costruire, come dimostra Angelo Mangiarotti applicando quei concetti di prefabbricazione che già allora lo dicevano maestro in tutto il mondo. Fu così così che in appena due anni l’intero complesso industriale riprende forma ed efficienza produttiva.

Ricordare ancora oggi quei terribile giorni, a distanza di quarant’anni è l’occasione per mantenere viva la memoria e trarne lezione per il presente ed il futuro: Efficienza, Orgoglio e Unità. Il modello Friuli e Snaidero di allora e di oggi.

"Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo, ha la forza di rialzarsi". Goethe

Snaidero-notiziario-terremoto.pdf

Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.