Cerca

Chiedi all'esperto

10 Settembre 2009
Ritratto di oriealbioriealbi

sistema zeta

Buongiorno, fra una settimana mi consegneranno la ns. sistema zeta! Vorrei dei consigli sui prodotti da utilizzare per la pulizia. Le basi sono in rovere light ed i pensili in melaminico bianco crystal. Il top è in quarzo. Grazie, mille, buona giornata.
Ritratto di espertoEspertoesperto

Ciao oriealbi,

per la pulizia delle basi in legno rovere light: il legno può essere pulito semplicemente con un panno umido oppure bagnato con acqua e detersivo liquido neutro (soluzione al 10%) risciacquando e asciugando poi le parti bagnate con un panno morbido e pulito, seguendo il senso della venatura. Evitare assolutamente l’uso di pagliette metalliche, candeggina, detersivi acidi, solventi come trielina, acetone, alcol e qualunque sostanza abrasiva che possa intaccare l’integrità della superficie. Il trattamento con cera o prodotti per la lucidatura dei mobili non è necessario.

Per la pulizia dei pensili in melaminico: per la pulizia di questo tipo di superfici utilizzare una soluzione di detersivo liquido neutro non abrasivo diluito in acqua (soluzione al 10-20%), oppure concentrato nel caso in cui si abbiano superfici molto sporche e grasse, applicandolo su tutta la superficie con spugna morbida. Risciacquare e asciugare immediatamente con un panno morbido e pulito, evitando assolutamente l’uso di pagliette metalliche, detersivi acidi, solventi come trielina, acetone, alcool e qualunque sostanza abrasiva o acida che possa intaccare l’integrità della superficie.
 

Infine, per il top in quarzo: pulire con cura il piano utilizzando un panno umido o una spugna con poco detersivo liquido neutro non abrasivo diluito in acqua, rimuovendo immediatamente macchie di limone, aceto, vino, caffè, olio e prodotti colorati o potenzialmente aggressivi per l’integrità delle superfici. Si raccomanda di evitare l’uso di pagliette metalliche, candeggina, detersivi acidi o sostanze abrasive.
 

In generale, per tutte le superfici:
 

Non utilizzare mai prodotti in polvere o abrasivi, spugnette abrasive, utensili appuntiti (nel caso sia necessario utilizzare spazzole di setola o utensili di legno e plastica), è sconsigliato l’uso di candeggina, ammoniaca e solventi come acetone o alcool (assolutamente da evitare soda caustica e acido muriatico), è buona regola provare eventuali nuovi prodotti su parti non in vista della cucina per valutare il loro effetto.

Non usare mai prodotti fortemente acidi (come Viakal, Smac Gas e prodotti simili) sulle superfici, in particolare di laminato e nobilitato come i piani lavoro (attenzione a non lasciare sopra il piano tappi o bottiglie bagnate mentre si utilizzano i suddetti prodotti su lavelli o fuochi dei piani cottura), in quanto l’acidità presente potrebbe creare degli aloni o delle macchie non più eliminabili, in presenza di tracce di calcare utilizzare aceto bianco.

Attenzione! 
I piani in pietre naturali, marmi o graniti, vengono attaccati anche dall’aceto o dal succo di limone e possono restare macchiati con vino e olio. Grassi e oli di cottura devono essere eliminati prima possibile dalle superfici della cucina, in particolare dalle superfici verniciate, in quanto a causa della cottura (in particolare la frittura) acquistano la capacità di essiccare a contatto con l’ossigeno atmosferico diventando particolarmente resistenti ai detersivi e stabilendo una aggancio con le superfici sottostanti risultando quindi molto difficili da asportare, è comunque buona regola eliminare al più presto ogni traccia di sporco dalle superfici, dai piani cottura e dai forni.

Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.