Cerca

Chiedi all'esperto

08 Novembre 2009
Ritratto di giorgio previtaligiorgio previtali

materiali sistema zeta-sintesi

Ciao, siamo interessati ai modelli "sistema z" o "sintesi" Vorremmo un aiuto per la scelta del materiale. Non trovo una guida che mi aiuti a scegliere fra i tanti materiali di realizzazione della struttura disponibili: - laminato; - laccato; - polimerico; - nobilitato; - monolaccato; Potete darmi qualche indicazione su come scegliere fra i tanti? Grazie mille giorgio
Ritratto di espertoEspertoesperto

Ciao Giorgio, 

i materiali delle ante e dei profili, cioè delle superfici della struttura, che noi vediamo possono essere in:

  • LEGNO: L’anta Impiallacciata è costituita da un pannello la cui superficie è rivestita da fogli di “piallaccio”, detto anche “tranciato”. Si tratta di un sottile foglio di legno ottenuto attraverso una tranciatura del tronco. Spesso si riveste un pannello in legno massello con un foglio di legno più pregiato per aumentarne la resa estetica. L’impiallacciato ha un costo superiore ai laminati. Il legno viene trattato dalle migliori marche con ottime vernici, che però non possono scongiurare completamente eventuali danni provocati da persistenti infiltrazioni, sgocciolamenti e vapore. Anta in Legno massello: con questo termine si indicano parti realizzate con legno derivante dal tronco. A differenza dei materiali precedenti il legno massello è meno resistente ai liquidi e ai graffi. E’ sicuramente il più costoso tra i materiali elencati
     
  • LACCATO: L'anta laccata è normalmente formata da un pannello in MDF, composto cioè da fibre di legno, a sua volta verniciato con vernici poliesteri o poliuretaniche. La laccatura può essere opaca oppure lucida. Anta laccata a poro aperto: In questo tipo di anta la verniciatura viene effettuata dopo il decapaggio. Il decapaggio è un trattamento di pulizia del legno che può essere eseguito sia attraverso la levigatura che con agenti chimici, e che mette in risalto le venature e la rugosità del legno. Una volta decappata l'anta viene laccata, in questo modo le venature del legno rimangono con un impatto ben evidenti , estetico raffinato e piacevole.
     
  • LAMINATO dove un materiale sintetico ricopre la struttura solitamente in truciolare; Il laminato è rivestimento a base di resine fenoliche o melanimiche che viene normalmente applicato a pannelli di origine lignea come il pannello di particelle di legno o l’MDF. Ha ottime caratteristiche tecniche, è resistente ed igienico. Nel linguaggio comune viene spesso definito “formica” ed è composto da una serie di fogli di resine incollati tra loro fino a creare uno spessore di circa 0,.6 mm. I migliori produttori di cucine oggi utilizzano laminato HPL, o ad alta densità: un laminato che rispetta le norme EN 438/1 che ha elevate doti di impermeabilità, stabilità e resistenza.

    HPL. High Pressure Laminate, laminato ad alta pressione, questa è la definizione del laminato ad alta resistenza utilizzato dalle migliori marche di cucine. Ha eccezionali doti di durezza e di resistenza sia ai graffi che agli urti e alle abrasioni. Non subisc modificazione se sottoposto a shock termici. Risponde alle caratteristiche UNI EN 438/1. Ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. per valutare se un laminato è di buona qualità, bisogna tener conto della sua resistenza ai graffi, al calore, al calore secco, al calore umido, agli urti, alle abrasioni e ai prodotti per la pulizia; inoltre anche i laminati devono rispettare una serie di norme UNI e le tipologie “post-formato”, grazie a particolari tecniche di lavorazione, possono essere curvate, per dar vita a linee morbide, e non presentare spigoli vivi e giunture, ottenendo un effetto estetico molto piacevole; i colori dei laminati, possono essere scelti tra tantissime sfumature e tonalità, dai più accesi e quelli pastello, e possono risultare lucidi oppure opachi, per dare effetti estetici diversi, a seconda del gusto di ognuno. Alcuni colori dei laminati imitano perfettamente le essenze del legno, anche se sono molto meno costosi.

    Anta in Laminato Polimerico e Melanimico. E' composto da un pannello di particelle di legno la cui superficie viene rivestita con un materiale sintetico o PVC di spessore variabile che conferisce un’estetica gradevole al pannello ed un’alta resistenza ai liquidi e agli urti. Ha un costo leggermente superiore al laminato. Il polimerico fa parte della gamma dei laminati nobilitati ovvero rivestiti da un ulteriore strato che ne aumenta la resistenza ai liquidi, agli urti e ai graffi. Le altre tipologie di rivestimento delle ante sono: melaminico quando il pannello è rivestito con carta decorativa impregnata di resina melaminica, quello fenolico con carta impregnata di resina fenolica
     

  • ACCIAIO utilizzato a inserti oppure per l’intera cucina; un tempo le cucine d’acciaio erano soltanto quelle dei ristoranti, ma per la resistenza del materiale e l’estetica hi-tech, ora sono entrate anche nelle case, nei modelli improntati allo stile contemporaneo e futuristico

 

Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.