Cerca

Chiedi all'esperto

24 Settembre 2009
Ritratto di alby58alby58

MANUTENZIONE

STIAMO PER ACQUISTARE UN MODELLO SMERALDO E SIAMO RIMASTI AFFASCINATI DAL BLOCCO LAVELLO/COTTURA IN ECORITE MA LA "CASALINGA DI VOGHERA" CHE ABITA IN ME HA MILLE DUBBI : COME SI PULISCE (OK CIF/GEL) MA SE CI VA SOPRA OLIO SI MACCHIA? SE MI SCIVOLA LA FORCHETTA/COLTELLO SI ROVINA ? RIMANE PIU' BELLO NEL TEMPO IL COLORE BIANCO O IL PIU' MARRONCINO ? gRAZIE MILLE PER L'ATTENZIONE
Ritratto di espertoEspertoesperto

ciao alby58,

L'Ecorite è un materiale innovativo composto in alta percentuale da quarzo naturale disperso in una piccola parte di resina. Combinando la durezza e la compattezza del quarzo con la malleabilità della resina, si ottiene un materiale che può essere colato in stampi dando così luogo ad un prodotto finale di altissima qualità, senza giunzioni né fessure, assolutamente igienico e di facile manutenzione. L'Ecorite è composto dallo stesso materiale su tutto lo spessore, non è presente un film superficiale di colore o finitura diversa, inoltre la superficie dei blocchi è levigata per ottenere una superficie liscia e semi-opaca; è importante sottolineare che la pulizia frequente dell'Ecorite assicura il mantenimento della bellezza originaria ed impedisce i segni di usura del tempo.
 

E' sufficiente pulire con una spugna abrasiva tipo Scotch-Brite umida usando comuni detergenti, abrasivi o in crema (Cif, Ace Crema Gel, Vim). Le macchie ostinate, per esempio le macchie tipiche della cucina (caffè, tè, vino, pomodoro...), se lasciate seccare, possono alterare tutti i tipi di superfici, quindi anche l'Ecorite. Nella maggior parte dei casi è sufficiente pulire con spugna Scotch-Brite e comuni detergenti abrasivi (Cif, Vim). Le macchie più ostinate (tinta, inchiostro) possono essere rimosse levigando a mano con carta abrasiva grana 220, procedendo poi alla normale pulizia della superficie.

Se la superficie presenta un lieve cambiamento di colore è sufficiente pulire con spugnetta abrasiva Scotch-Brite e detergente abrasivo; se invece il danneggiamento è più profondo levigare a mano con carta abrasiva grana 220 e quindi procedere alla normale pulizia della superficie. Ammaccature, tagli e graffi profondi causati accidentalmente sulla superficie di Ecorite possono essere facilmente rimossi. Per ripristinare la bellezza originale della superficie è sufficiente levigare con carta abrasiva grana 220 e poi procedere alla normale pulizia quotidiana. Nei casi più gravi (scheggiature) poetete richiedere l'apposito "Kit di riparazione" al rivenditore per poter effettuare in modo semplice la stuccatura del danneggiamento. Ricordiamo alcuni accorgimenti per prevenire i danneggiamenti:

  • Si consiglia di proteggere l'Ecorite dal contatto con oggetti roventi utilizzando sottopentola. 
  • Utilizzare sempre un tegame con una dimensione corrispondente a quella dei fornelli di cottura, posizionandolo centralmente, un tegame troppo grande può danneggiare la superficie circostante
  • Non versare olio bollente. 
  • Aprire il rubinetto dell'acqua fredda quando versate acqua bollente nel lavello (ad esempio l'acqua della pasta). 
  • Evitare di tagliare o tritare direttamente sulla superficie di Ecorite. 
  • Evitare il contatto con sostanze chimiche aggressive, quali prodotti per la pulizia del forno, solventi come acetone, trielina e diluenti vari. 
Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.