Cerca

Quality lovers

Funzionalità in cucina

04 Febbraio 2013
cucina moderna idea
silvia

LA CAPPA DEI DESIDERI

Alcune linee guida per scegliere bene.

La cucina è, senza dubbio, l'ambiente domestico in cui si ha la maggiore concentrazione di sostanze inquinanti: detersivi, polvere, residui della combustione del gas, vapori e odori dovuti alla cottura dei cibi rendono spesso l'aria irrespirabile.

La cappa svolge molte e importanti funzioni: consente di eliminare gli odori, i grassi delle vivande cucinate e i fumi di scarico del gas, protegge i pensili che possono essere collocati anche sopra il fornello e consente di illuminare in modo diretto il piano di cottura. Il tutto, occupando pochissimo spazio e offrendo la possibilità di scegliere fra tante tipologie e modelli.

Esistono numerose tipologie di cappe. Oggi, anche per questo elettrodomestico, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Oltre ai modelli tradizionali, vi sono, ad esempio, quelli da incasso, invisibili, che consentono di ridurre l'ingombro assicurando una grande flessibilità di installazione.

Nell’immagine la cappa "Skyline" dall'originale disegno è dotata di una speciale elettronica “sensor” che attiva automaticamente l’aspirazione e la regola in base alle effettive esigenze derivanti dal cibo che si sta cucinando. L’accensione dell’elettrodomestico può avvenire grazie anche ad un telecomando fornito in dotazione.

La cappa "Time", con disegno esclusivo per Snaidero caratterizzato dalla simmetria di una doppia curva, è realizzata in acciaio inox con un motore di 600m3/h di aspirazione.

Per chi deve combattere con i centimetri, ci sono anche cappe estraibili, che si allineano perfettamente ai mobili senza sottrarre spazio ai pensili superiori, e cappe "a scomparsa", totalmente integrate nei pensili grazie ad antine frontali pannellabili.

Particolare della cappa in acciaio inox integrata nel pensile disponibile nelle misure di 60 cm e 90 cm, aspirante o auto filtrante, e disponibile con frontale in vetro estraibile per convogliare fumi e vapori. Illuminazione a led.

Chi, invece, non ha problemi di spazio può optare per una cappa "d'arredamento". Realizzata in materiali pregiati e con un design ricercato e finiture accurate, è in grado di trasformarsi in un vero e proprio elemento decorativo.

Nell’immagine un esempio di cappa d’arredamento: la cappa “logica” presentata qui nel modello Idea, disponibile nella versione centro stanza e a parete, può essere pannellata con la stessa finitura delle ante del modello. E’ dotata di un’aspirazione perimetrale, di un motore da 600 m3 e di una pulsantiera elettronica touch control.

Sono, comunque, cinque le principali tipologie di cappe:
Cappe a camino o di arredamento
Hanno la parte superiore della tubatura completamente a vista. Si possono fissare su una parete libera o fra due pensili. Sono disponibili anche angolari o a isola.
Cappe con frontalino estraibile
Sono a incasso, perfettamente integrate nel pensile della cucina e hanno un frontalino o un carrello estraibile, da aprire prima dell'accensione, per aumentare la superficie di raccolta dei fumi.
Cappe a incasso
Si installano all'interno di un pensile e la parte del tubo di aspirazione è coperta dall'anta del mobile stesso.
Cappe a semincasso e classiche
Sono fissate sotto il pensile oppure a parete e possono essere dotate di un'aletta che convoglia l'aria da purificare. Esistono anche modelli con carrello estraibile o telescopici per aumentare la superficie di raccolta dei fumi.
Cappe ad isola
Una soluzione molto elegante e moderna è quella di realizzare delle isole funzionali nel mezzo del locale cucina allestite con tutto il necessario per la preparazione dei cibi. Il modello DI 8610 M è la cappa AEG-Electrolux progettata per questo tipo di soluzione: larga 90 cm e realizzata in acciaio inox e vetro temprato offre prestazioni eccellenti e si propone come elemento di arredo, protagonista all'interno dell'ambiente cucina.

La qualità di funzionamento di una cappa dipende molto dalla potenza d’aspirazione di cui dispone, che deve essere necessariamente rapportata alle abitudini culinarie, alle dimensioni e all’aerazione dell’ambiente cucina in cui la cappa deve inserirsi.
Le cappe possono essere di due tipi: aspiranti o filtranti e cioè a riciclo d'aria.

La maggior parte delle cappe presenti sul mercato sono convertibili e possono funzionare in entrambi i modi, mediante il semplice azionamento di un'apposita leva.

Le cappe aspiranti sono decisamente preferibili in quanto consentono di pulire realmente l'aria della cucina dagli odori, dai grassi dei cibi e, soprattutto, dai fumi di scarico del gas, ma richiedono uno scarico dell'aria all'esterno e devono essere collegate ad apposite condutture che si innestano nelle canne fumarie. Le cappe filtranti in generale vengono installate solo se non è possibile il collegamento con le canne fumarie.

Nella versione di cappa aspirante, i vapori di cottura vengono aspirati, filtrati e scaricati all'esterno. L'efficienza del sistema di aspirazione dipende dalla corretta distanza tra cappa e scarico e dall'assenza di gomiti nel condotto.
Se la cappa è una cappa filtrante
I vapori di cottura vengono aspirati e filtrati attraverso un doppio sistema con filtri carboattivi e infine reimmessi nell'ambiente cucina. L'efficienza del sistema di filtraggio dipende dalla pulizia e dalla manutenzione costante dei filtri, e dalla loro sostituzione periodica. Il sistema di filtraggio delle cappe è caratterizzato da 2 diverse tipologie di filtri: il filtro metallico e il filtro ai carboni attivi. Il filtro metallico, lavabile in lavastoviglie, ha la funzione di proteggere le parti funzionali della cappa, filtrando tutte le particelle di sporco e grasso. Il filtro ai carboni attivi, indispensabile per l’utilizzo della cappa in modalità filtrante, ha il compito di trattenere gli odori prodotti durante la cottura. Per garantire un buon funzionamento, questi filtri devono essere sostituiti periodicamente.

Leggi commenti: 0
Scrivi un commento
Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.