Cerca

Quality lovers

Tendenze nell'abitare

25 Gennaio 2013
cucina moderna ola 20
sandra f

IL FUTURO DELLA CUCINA ILLUMINATO DAI LED: LUX DI AROSIO

La nuova cucina Lux dà nuova luce all’operatività domestica e la tecnologia LED ne è la protagonista grazie alle sue caratteristiche: luminosità e risparmio energetico.

Tecnologia al servizio della Funzione e del Risparmio Energetico: la cucina deve risolvere numerose esigenze ed il lancio di Lux, la nuova cucina di Arosio, rappresenta una risposta davvero in linea con i tempi moderni. Semplice ed elegante al tempo stesso, il progetto Lux nasconde inedite invenzioni progettuali come ad esempio la soluzione ad angolo, spazio da sempre difficile da sfruttare ma pur sempre importante, o anche le nuove soluzioni per l’illuminazione degli spazi, da quelli più funzionali come la zona operativa illuminata da una mensola di vetro, modulare e continua, attrezzata con una barra led in grado di offrire una perfetta illuminazione, al pannello luminoso verticale ideale per disporre di una luce di servizio e di atmosfera al tempo stesso.

Il 1° settembre 2009, grazie ad una normativa della Comunità Europea, è stato bandito l’uso di tutte le lampadine ad incandescenza tra i 25 watt e i 100watt; obbligatoriamente dovranno essere tolte dal mercato e sostituite da altri sistemi più efficienti a partire dall’1° settembre 2016. La sostituta della nostra "vecchia" lampadina sarà, molto probabilmente, il Led.

Il progetto illuminazione della cucina Lux è tutto basato sulla tecnologia dei Led.
Scopriamone i vantaggi.

RISPARMIO ENERGETICO
Le lampadine comuni convertono in luce solo il 5% dell’elettricità di cui si servono, il resto è calore. Al contrario i LED convertono il 70% e la luce che emanano, oltre ad essere purissima e con scarsa produzione di calore, è maggiore e più precisa. Grazie ad una maggiore durata, le sostituzioni sono meno frequenti e di conseguenza si verifica una minor necessità di smaltimento di rifiuti: sono infatti privi di mercurio, piombo e azoto di cui erano invece composte le lampadine fluorescenti e ad incandescenza.

CONSUMO ENERGETICO
Anche qui non c’è confronto. Un led ha una vita media di 100.000 ore e una lampadina solo 2000. Si potrebbe dire che un Led è "per tutta la vita": se ipotizziamo un utilizzo di 24 ore al giorno ( impossibile in casa o quasi) arriviamo a calcolare che il led durerebbe più di 11 anni.

Prendiamo, come parametro di calcolo, uno standard più comune di 5,5 ore di funzionamento medio al giorno con una lampada da 100 Watt/h ad incandescenza, per 365 giorni all'anno, per 10 anni, ad un costo orario medio di € 0,22 per KW/h. Il Led fa risparmiare al consumatore quasi 350 euro sulla vita media delle due lampadine a confronto.

Dal punto di vista economico pur avendo un prezzo iniziale nettamente superiore alle tradizionali, l’investimento è ripagato da costi di manutenzione di molto inferiori. Con l’aumentare degli investimenti delle grandi aziende che si occupano delle produzione dei Led su larga scala, il costo di singole luci e apparecchi tenderà a diminuire nel tempo, contribuendo anch’esso al risparmio.

Sempre comparato con le lampadine ad incandescenza, per il Led è ininfluente il numero di accensioni e spegnimenti che non modificheranno l’intensità della luce o la sua reattività: mentre nella tecnologia tradizionale l’indice di caduta del flusso luminoso è quotato sulle 3000 ore, nei Led c’è addirittura un aumento di tale flusso nelle prime 5000 ora di utilizzo.

ILLUMINAZIONE HI TECH
Grazie alle dimensioni contenute, (uno dei suoi numerosi pregi) il Led si presta a dare forma a luci e composizioni prima impensabili. Il mondo del design lo ha accolto rendendolo protagonista. Grazie alla sua versatilità infatti, può essere inserito in spazi angusti, facendo risaltare posizioni che prima erano poco utilizzate, e a cui era data poca importanza a causa della scarsità di luce. Questa tecnologia riduce la bolletta energetica, ridimensionando anche l’inquinamento atmosferico.

Ha un tempo di accensione istantaneo: a differenza delle lampadine ad incandescenza che sfumano e producono sfarfalli del fascio sia nell’accendersi sia nello spegnersi, un led si accende e si spegne in pochi millisecondi; variando la tensione si può regolare la luce, rendendola, più o meno, "soft".

Tutti questi vantaggi non fanno che proclamare questo nuovo sistema come il futuro dell’ illuminazione anche in cucina: E’ EFFICIENTE, CONSUMA POCO E NON SPRECA RISORSE INUTILI!

Leggi commenti: 0
Scrivi un commento
Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.