Cerca

Food lovers

Guida all'acquisto

03 Giugno 2013
silvia

I SEGRETI DEL MICROONDE

Per una cucina versatile, in grado di soddisfare ogni esigenza di cottura.

Rapido e pulito il forno a microonde ormai non viene utilizzato solo per scongelare o riscaldare velocemente i cibi, ma è uno strumento di cottura completo adatto a ogni uso in cucina. È anche considerato sicuro, visto che diverse ricerche lo hanno scagionato dall’accusa di emettere onde nocive per la salute.

Se conosciuta e compresa nelle sue potenzialità, la cucina al microonde si rivela una grande alleata della nostra buona cucina e delle nostre vite sempre più intense e caotiche.

Innanzitutto perché il forno a microonde è più veloce di un forno tradizionale in quanto non necessita di riscaldare l’aria prima di iniziare bensì il calore viene diffuso in modo omogeneo per tutto il volume della pietanza. Grazie a quest’azione in profondità si accorciano i tempi necessari per la cottura. Questo processo, senza preriscaldamento, permette anche di contenere i consumi di energia al contrario dell’antica convinzione che il forno a microonde consumasse molta più corrente dei modelli tradizionali.

Ma come funziona?
Le microonde sono onde di energie elettromagnetiche generate all’interno del forno da uno strumento alimentato ad alta tensione denominato magnetron. La loro lunghezza d’onda, fa si che l’acqua, i grassi, gli zuccheri ed altre sostanze presenti negli alimenti assorbano l’energia trasportata dalle microonde che entrano direttamente nei cibi da tutti i lati mettendole in movimento. Questo moto oscillatorio provoca un attrito tra le molecole con conseguente generazione di calore, sufficiente per scongelare, riscaldare o cuocere i cibi. È questo il segreto dei rapidissimi tempi di preparazione tipici della cottura a microonde.

In più le impostazioni automatiche ci aiutano ad utilizzarlo senza difficoltà. La potenza del microonde difatti può essere regolata in base alle diverse esigenze: I livelli più bassi sono ideali per scongelare i cibi o per cuocere lentamente la pasta mentre i livelli più alti sono ideali per una cottura rapida o per riscaldare liquidi come minestre o bevande calde.

Il fatto che il forno a microonde si pulisca con molta facilità è un altro dei suoi numerosi vantaggi: dal momento che durante la cottura o il riscaldamento delle pietanze il forno non si scalda, gli schizzi di grasso o olio non hanno la possibilità di rimanere attaccati e di incrostarsi. Per pulire il microonde, quindi, basta semplicemente passare al suo interno un panno inumidito con acqua e sapone, sciacquarlo e asciugarlo con un panno asciutto.

Vale quindi la pena sottolineare che le elevate performance dei forni a microonde di ultima generazione ci permettono di continuare a sfornare ogni giorno le nostre ricette preferite, con il vantaggio di risparmiare tempo ed energia e la certezza di preparare piatti leggeri e salutari per chi desidera una cucina sana e naturale.

Qualche consiglio utile

  • Nel forno a microonde è possibile inserire recipienti di vetro, porcellana, ceramica, contenitori di plastica usa e getta adatti per alimenti, mentre sono sconsigliati materiali come l’alluminio, il metallo e la terracotta.
  • Per verificare che un contenitore sia adatto per il forno a microonde basta metterlo nella cavità insieme a un bicchiere d’acqua per un minuto alla massima potenza. Se il contenitore si scalda non va utilizzato nel microonde, se rimane freddo invece è adatto all’uso. 
  • Il forno a microonde è ideale anche per sterilizzare dei contenitori. Bisogna inserire nel forno il recipiente che si vuole sterilizzare, con un po’ d’acqua all’interno, portare a ebollizione da 30 secondi a 2 minuti e si ottiene il risultato desiderato.

 

Leggi commenti: 0
Scrivi un commento
Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.