Cerca

Food lovers

Funzionalità in cucina

08 Maggio 2013
sandra f

CONSIGLI GREEN PER IL FRIGORIFERO IN CUCINA

Primo di una serie di approfondimenti con cui vogliamo offrirvi qualche suggerimento in più per una scelta ed un uso più green degli elettrodomestici della vostra cucina Snaidero.

Tra tutti gli elettrodomestici i frigoriferi ed i congelatori sono forse quelli che hanno maggiori "responsabilità" perché funzionano ininterrottamente, giorno e notte, per conservare i nostri alimenti in cucina. È necessario scegliere apparecchiature di ultima generazione che, grazie alle innovazioni tecnologiche garantiscano prestazioni eccellenti con ridotti consumi energetici, per mantenere a lungo freschezza, fragranza e proprietà nutritive dei cibi.

Inauguriamo il primo di una serie di approfondimenti con cui vogliamo offrirvi qualche suggerimento in più per una scelta ed un uso più green degli elettrodomestici della vostra cucina Snaidero. Cominciamo dal frigorifero.

SCEGLI SOLO FRIGORIFERI AD ALTA EFFICIENZA.
Frigoriferi e congelatori sono gli elettrodomestici che in casa consumano più energia e da soli rappresentano circa il 35% del consumo energetico domestico di una famiglia italiana. È importante dunque scegliere apparecchiature di ultima generazione, in classe A+ e A++, che consentono di consumare dal 25% al 40% in meno di energia rispetto ad un pari modello in classe A. Per risparmiare sulla bolletta e rispettare l’ambiente. Se tutti i frigoriferi in Italia fossero in classe A++ si potrebbero chiudere 2 centrali elettriche da 640 MW.

SCEGLI FRIGORIFERI CON UN BUON ISOLAMENTO.
Il sistema di isolamento è fondamentale per garantire ottime prestazioni e soprattutto per limitare i consumi. Per valutare l’efficacia del sistema di isolamento di un congelatore bisogna controllare il dato relativo al tempo di risalita, che misura l’autonomia di conservazione del cibo nel congelatore in caso di black-out elettrico. Maggiore è il tempo di risalita, migliore è il grado di isolamento.

SCEGLI IL FRIGO CON LA GIUSTA CAPACITÀ.
Lo spreco di energia può anche derivare da un frigorifero con una capacità esagerata rispetto alle proprie necessità. Avere un grande frigocongelatore, anche se molto efficiente, sempre semivuoto significa comunque sprecare energia.
È opportuno dunque scegliere un frigo con una capacità adeguata alle proprie esigenze. Per un single 150 litri possono essere sufficienti, mentre una famiglia di 4 persone potrà avere bisogno anche di 300 litri.

SELEZIONA LA GIUSTA TEMPERATURA.
Per una migliore conservazione dei cibi ed una riduzione dei consumi energetici è opportuno impostare la corretta temperatura. Si consiglia una temperatura di -18°C nel congelatore e +5°C nel frigorifero. Temperature più basse determinano solo un maggiore consumo di energia senza nessun beneficio alla qualità della conservazione. Avere un modello dotato di comandi elettronici consente di avere un costante adeguamento della temperatura interna al variare della temperatura esterna, ad esempio nei cambi di stagione. E’ comunque sempre importante conoscere la temperatura interna e, se non si dispone di un display digitale, un valido aiuto è l’utilizzo di un termometro analogico da lasciare sempre all’interno dell’apparecchiatura. Una tecnologia che mantenga separata la funzionalità del frigorifero da quella del congelatore, con circuiti di raffreddamento indipendenti, consente infine di conservare meglio e più a lungo gli alimenti freschi grazie al corretto rapporto tra umidità e temperatura.

APRI LA PORTA SOLO SE NECESSARIO.
Ad ogni apertura della porta sale la temperatura interna sia nel frigorifero che nel congelatore, mettendo in funzione il compressore. E’ opportuno dunque ridurre al minimo le aperture e prelevare o riporre i cibi il più velocemente possibile. Avere un congelatore No Frost aiuta a ridurre il tempo di apertura perché l’assenza di brina consente sempre una perfetta visibilità interna con la possibilità di identificare rapidamente la tipologia dei prodotti congelati.

MAI CIBI CALDI.
Per evitare inutili consumi di energia evita di inserire all’interno del frigorifero e del congelatore cibi ancora caldi.

CONGELA I CIBI IN PORZIONI.
è meglio congelare i cibi in piccole porzioni o, comunque, nella quantità corretta per evitare avanzi che in nessun caso possono essere ricongelati.

SBRINA PERIODICAMENTE IL CONGELATORE.
Lo strato di brina che si forma nel vano congelatore diminuisce lo spazio disponibile, ma soprattutto contribuisce ad aumentare considerevolmente i consumi. E’ importante dunque sbrinare periodicamente il congelatore per evitare che la brina superi i 5 mm di spessore. Per ridurre la formazione di brina è consigliato aprire il meno possibile la porta del congelatore.

CONTROLLA PERIODICAMENTE LE GUARNIZIONI.
Le guarnizioni delle porte dei vani frigorifero e congelatore garantiscono la corretta chiusura ed impediscono eventuali dispersioni del freddo. Tenetele sempre pulite e controllate periodicamente che non siano scollate o tagliate. Questo consentirà di ridurre i consumi di energia.

INSTALLA CORRETTAMENTE IL FRIGO.
Per evitare inutili sprechi di energia è importante collocare il frigorifero in un punto lontano da fonti di calore: termosifoni, stufe, forni e piani cottura. Il posto ideale è il punto più fresco e ventilato della cucina, mentre per il congelatore una buona collocazione può essere la cantina o il garage. È importante inoltre mantenere sempre una distanza minima di 10
cm tra il muro e la parte posteriore del frigorifero dove è posto il condensatore, che produce calore e ha bisogno di aerazione per migliorare lo scambio termico e per poter quindi raffreddare in modo più efficiente.

FONTE: ECOGUIDA ELECTROLUX
Leggi commenti: 0
Scrivi un commento
Crea il tuo catalogo

Seleziona uno dei cataloghi che Snaidero ha preparato per te e personalizzalo con i tuoi dati.

La creazione del catalogo può richiedere qualche minuto.
La compilazione dei campi del form è obbligatoria.